Roma, (askanews) - La prima volta di un Papa al Congresso americano. La prima volta di Bergoglio davanti ai rappresentanti dell'organo assembleare più importante della superpotenza americana. Francesco parla per quasi un'ora, interrotto per 36 volte dagli applausi, a volte più convinti, a volte più timidi. Democratici e repubblicani sono divisi sulle tematiche più calde: immigrazione, pena di morte, sanità, embargo su Cuba, contraccezione.Il Papa entra nel dibattito politico lanciando messaggi importanti: "Questa convinzione mi ha portato, fin dall'inizio del mio ministero, a sostenere a vari livelli l'abolizione globale della pena di morte. Sono convinto che questa sia la via migliore, dal momento che ogni vita è sacra, ogni persona umana è dotata di una inalienabile dignità".Affronta, Papa Francesco, anche il tema dell'immigrazione: "Siamo di fronte alla crisi di rifugiati più vasta dalla Seconda Guerra Mondiale".Al termine del suo discorso, Bergoglio si è affacciato dal balcone di Capitol Hill, per salutare e benedire la folla che lo attendeva davanti al Mall di Washington.