Roma, (askanews) - Choc a Mosca: una babysitter ha ucciso una bambina di 4 anni dopo aver dato fuoco alla casa dove lavorava. La donna è poi scesa in strada vicino a una stazione della metropolitana della capitale russa, mostrando la testa mozzata della piccola.La donna, riferiscono alcuni testimoni, avrebbe gridato "Allah akbar" ("Allah è grande"). La stazione è stata chiusa e la polizia ha circondato l'area, mentre l'assassina, che indossava un velo islamico, è stata arrestata.Secondo le prime indiscrezioni, non si tratterebbe di un atto terroristico organizzato, ma di una squilibrata. La donna, originaria dell'Uzbekistan, lavorava presso la famiglia della bambina da un anno e mezzo.