Bergamo, (TMNews) - Bagagli carichi di sigarette, tutte di contrabbando e provenienti dall'est Europa: oltre 1.500 stecche sono state scoperte all'aeroporto di Orio al Serio dalla Guardia di Finanza di Bergamo in collaborazione con i funzionari dell'Agenzia delle Dogane. Un bottino da 3 quintali nascosto nelle valigie imbarcate nella stiva di 7 uomini e 2 donne provenienti da Lviv in Ucraina.Il contrabbando di sigarette è un fenomeno in crescita e in particolare ha visto un improvviso boom proprio nel 2013: solo da gennaio le Fiamme gialle hanno sequestrato mezza tonnellata di tabacchi, superando in meno di 3 mesi il quantitativo rinvenuto nel 2012. Le sigarette di contrabbando vengono acquistate prevalentemente in Ucraina, Bielorussia o Egitto a prezzi molto bassi rispetto a quelli italiani, circa 15 euro a stecca e poi vengono rivendute a 25 o 30 euro con margini di guadagno altissimi.