Roma, (askanews) - Lancia anzi fucile in resta contro il governo: succede anche questo in America. Una milizia antigovernativa statunitense ha occupato un edificio federale in un parco naturale nel sud dell'Oregon. I miliziani armati protestano contro la condanna a 4 anni per due allevatori accusati di aver bruciato alcuni appezzamenti di terra federale. Protestano insomma contro quello che considerano lo strapotere dello Stato nei confronti dei cittadini.Il gruppo, composto da un centinaio di persone, ha occupato il quartier generale del Malheur National Wildlife Reserve nel nord-est dell'Oregon dal 2 gennaio, dopo una marcia pacifica a sostegno di Dwight Hammond, 73 anni, e suo figlio Steven, di 46, entrambi allevatori."Questa è la Costituzione, è per questo che siamo qui, per la Costituzione", dice quest'uomo, appartenente alla milizia antigovernativa."Non so che dire. Mi sembra un po' eccessiva la reclusione per aver bruciato 51 ettari di terra", dice Dwight Hammond, condannato per aver bruciato gli appezzamenti federali."Questo edificio è di proprietà del popolo e abbiamo l'intenzione di utilizzarlo", afferma un altro allevatore.Lo sceriffo locale ha affermato in una nota che l'occupazione è da considerarsi come una sfida della milizia alle autorità. E sui social network è partita la campagna con l'hashtag #Oregonstandoff, ovvero #SfidadellOregon.