Bruxelles (askanews) - "I migranti sono un problema della Germania". Criticato per le misure adottate per impedire il flusso di migranti dal suo Paese, il primo ministro ungherese Viktor Orban, ha risposto così: "I migranti non sono un problema europeo, ma tedesco", ha affermato, "Nessuno vuole restare in Ungheria, in Slovacchia, in Estonia o in Polonia. Tutti vogliono andare in Germania. Il nostro lavoro è solo quello di registrarli e li registreremo". Orban, ha espresso questa opinione nel corso di una conferenza stampa al fianco del presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, a Bruxelles. A Budapest intanto è stata riaperta la stazione Keleti, epicentro del dramma dei profughi che cercano di partire verso Austria o Germania.(immagini Afp)