New York (TMNews) - La Terra sarà un pianeta sempre più africano. Le Nazioni Unite, infatti, hanno rivisto le previsioni sul nostro futuro demografico e i nuovi scenari parlano, per il 2100, di una popolazione mondiale dove una persona su quattro sarà africana. Alla fine del XXI secolo, quindi, il Continente Nero sorpasserà i giganti asiatici di Cindia, restituendo in qualche modo all'umanità la propria caratteristica primordiale. Dall'Africa sono arrivati i primi esseri umani e all'Africa sembriamo destinati a ritornare. Lo studio dell'Onu sottolinea l'impetuosa crescita che riguarderà le metropoli subsahariane, e non mancano le previsioni anche su un intensificarsi dei flussi migratori verso l'Occidente. In particolare per l'Europa il futuro sembra destinato a essere marginale: all'alba del XXII secolo solo il 10% degli abitanti della Terra sarà originario del Vecchio Continente.