Roma, (TMNews) - Bambini stuprati, torturati, arruolatinei combattimenti e usati come scudi umani. Questi gli orrori "indicibili" documentati dall'Onu nel suo primo rapporto sull'impatto sui minori di quasi tre anni di guerra in Siria, in cui si stima siano almeno 10.000 quelli rimasti uccisi.Le Nazioni Unite denunciano "gravi violazioni contro ibambini" commesse "da tutte le parti coinvolte nel conflitto". "Indicibile" è l'elenco dei maltrattamenti e delle torture a cui sono stati sottoposti: "Percosse con cavi metallici, fruste e bastoni di legno o di metallo; ricorso a elettroshock, anche ai genitali; unghie di piedi e mani strappate; violenza sessuale, tra cui strupro o minacce di stupro; finte esecuzioni; bruciature di sigarette; privazione del sonno; isolamento; e costrizione adassistere alle torture inflitte a parenti".Duro il commento del segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon: "Le sofferenze patite dai bambini in Siria dall'inizio del conflitto, documentate in questo rapporto, sono indicibili e inaccettabili".