Milano (askanews) - Il peggio non è ancora passato. L'Organizzazione mondiale della Sanità ancora una volta mette in allerta nei confronti del virus Zika e vvisa che la situazione potrebbe peggiorare prima che all'orizzonte si avvisti qualche miglioramento."Data la grandezza e la gravità di questo virus, e i misteri sulla malattia, io penso che sia una minaccia ben più grande" ha detto Margaret Chan, la presidente dell'Oms, in visita in uno dei paesi più colpiti, il Brasile, chiarendo che l'epidemia fa più paura di altre affrontate in passato. Fra i misteri ancora da chiarire, oltre a quale sia il vaccino per debellare il virus, c'è la corrispondenza fra la Zika e la microcefalia che colpisce i bambini nati da donne colpite dal virus quando erano incinte."La microcefalia può essere causata da altri fattori, questo è importante da sapere - ha detto Chan - le prove che arrivano dal Brasile mostrano che la Zika è una possibile causa, e per l'Oms resta colpevole fino a che non verrà provata la sua innocenza".