Milano (TMNews) - L'Oms ha sottovalutato l'emergenza Ebola in Africa a causa dell'incompetenza dello staff, della mancanza di informazioni certe e della burocrazia macchinosa. Le gravi accuse all'Organizzazione mondiale della sanità arrivano da un documento interno dello stesso ente, diffuso dall'agenzia di stampa Ap. Tutti questi fattori hanno provocato una risposta inadeguata al virus che si è diffuso e ha ucciso oltre 4.500 persone.Intanto in Occidente il contagio più forte resta quello della paura. Barack Obama ha nuovamente rassicurato gli americani "non c'è nessuna epidemia in corso - ha detto - solo casi isolati". A Parigi sono cominciati i primi controlli all'aeroporto Charles De Gaulle sulle persone in arrivo da Paesi in cui si è diffuso il virus, soprattutto Guinea, Liberia e Sierra Leone. Lunedì è previsto a Lussemburgo un nuovo incontro fra i ministri degli Esteri europei per discutere sul tema.