Milano (TMNews) - Ha confessato il killer di Maria Angela Granomelli, la commerciante di 62 anni uccisa nel suo negozio a Saronno, il 3 agosto scorso. Si tratta di un uomo di 32 anni, disoccupato, che grazie a una segnalazione è stato intercettato dai carabinieri del comando provinciale di Varese, nella zona di Bollate, vicino a Milano.Il 26 agosto un imprenditore di Legnano aveva messo una taglia di 50mila euro a chi avesse fornito informazioni sull'assassino della titolare del negozio "Il dono di Tiffany".Granomelli era stata aggredita con calci e pugni e uccisa in pochi secondi dall'uomo che poi era fuggito, portando con sè dei gioielli. Le telecamere di sorveglianza del negozio hanno ripreso la scena: è entrato fingendosi un cliente, si è fatto mostrare alcuni gioielli, all'improvviso ha colpito la donna ed è scappato.