Milano (askanews) - La Cassazione ha scritto la parola fine sul processo per l'omicidio di Chiara Poggi e ha confermato la condanna a 16 anni di Alberto Stasi, fidanzato della vittima.La condanna ha confermato la pena inflitta dalla corte d'appello di rinvio di Milano ed è diventata così definitiva.Chiara Poggi venne uccisa dopo essere stata ripetutamente colpita con un'arma contundente nella casa in cui viveva con i genitori a Garlasco, in provincia di Pavia, il 13 agosto del 2007. Aveva 26 anni. "Giustizia è stata fatta" hanno commentato i genitori.