Palermo (askanews) - Sono trascorsi 5 anni dall'omicidio a Palermo dell'avvocato Enzo Fragalà, penalista ed ex parlamentare, aggredito a bastonate all'uscita dal suo studio di fronte al Palazzo di Giustizia.Un assassinio che ha scosso il capoluogo siciliano, e su cui ancora oggi non è stata fatta luce. Nelle scorse settimane, il gip Ferdinando Sestito ha archiviato la posizione di quelli che erano ritenuti esecutori e mandanti dell'omicidio, di fronte alla mancanza di elementi utili a sostenere l'accusa nei loro confronti.Stefano Giordano, presidente del Centro Studi dedicato al deputato scomparso."Lo vogliamo ricordare - spiega - con un'associazione culturale che esplicherà molte attività formatice all'interno del palazzo di Giustizia ma non solo e con il modo che lui avrebbe voluto, un'operosità intellettuale e culturale per tenere fermo il suo ricordo e non archiviarne anche la memoria".Per ricordare il penalista, il centro studi ha organizzato nell'aula magna della Corte d'Appello di Palermo, un seminario dal titolo "Tutela della persona offesa e tutela dell'imputato: un difficile equilbrio?", in collaborazione con l'Associazione dei Giuristi Siciliani.