Torino, (TMNews) - Una banda criminale senza scrupoli che da Torino operava in tutto il nord Italia è ritenuta responsabile di due omicidi, due tentati omicidi, ma anche di rapine a Tir, furti, ricettazione e traffico di droga per un valore di 4 milioni di euro. A fare luce sulle attività dell'organizzazione i carabinieri di Torino che hanno arrestato 13 persone tra Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria.L'indagine era partita nel 2012, dopo che a inizio anno era stato rinvenuto il cadavere di Pietro Tevere, 39 anni, nel bagagliaio della sua auto, alla periferia nord di Torino. Tra i colpi imputati alla banda anche il furto di 4 milioni di tondelli per monete da un euro, che i malviventi hanno nascosto in questo magazzino. La rapina al Tir che li trasportava è avvenuta nella notte tra il 21 ed il 22 settembre 2011 sulla sulla autostrada Torino-Aosta.