Bari (askanews) - Sono curdi, siriani e somali gli ultimi 73 migranti arrivati sulle coste italiane, in questo caso nel Salento, a bordo di due diversi barconi. Uno dei due gommoni è stato intercettato dalla guardia di finanza che è riuscita a individuare i due scafisti, un 42enne e un 28enne, entrambi albanesi di Valona, arrestati per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. I migranti sono stati portati in un centro di assistenza temporanea a Otranto.Solo 24 ore prima nel canale di Sicilia la Guardia Costiera in tre differenti operazioni di soccorso ha salvato oltre mille persone a bordo di barconi in difficoltà in un tratto di mare a circa 30 miglia dalle coste libiche. Anche la Marina Militare ha partecipato alle operazioni di soccorso, raggiungendo uno dei barconi con il pattugliatore Orione, impegnato in vigilanza pesca, e prendendo a bordo 222 migranti, tra cui c'era un cadavere, poi trasbordati sulle 2 unità della Guardia Costiera.