Milano (askanews) - Più di un milione di migranti sono arrivati in Europa per mare dall'inizio del 2015:lo ha riferito l'Unhcr spiegando che oltre l'80% di questi persone ha raggiunto la Grecia, in particolare l'isola di Lesbo.Secondo i dati comunicati dall'agenzia dell'Onu per i rifugiati 844.000 persone si sono spostati dalla Turchia verso la Grecia. La maggior parte degli altri - circa 150.000 - hannoattr aversato il Mediterraneo, dalla Libia all'Italia.Il 58% dei migranti sono uomini, il 17% donne e il 25% bambini. I morti e i dispersi in mare sono ad oggi 3.735. Il numero di arrivi in Europa via mare è aumentato notevolmente dal 2014, quando si era attestato a poco più di 216.000 persone."La stragrande maggioranza di coloro che tentano questa traversata pericolosa ha bisogno di protezione internazionale, è in fuga da guerre, violenze e persecuzioni nel proprio Paese di origine", ha spiegato l'Unhcr.Circa il 49% dei migranti che hanno attraversato il Mediterraneo è originario della Siria, il 21% dell'Afghanistan, l'8% dell'Iraq. Gli altri paesi di provenienza sono Eritrea, Pakistan, Nigeria, Somalia, Sudan, Gambia e Mali.