Roma, (askanews) - "Ha svolto una vera e propria rivoluzione culturale nel Paese. Ci siamo conosciuti da ragazzi perchè facevamo insieme la politica. Ricordo che prendeva la parola alle 2 di notte e finiva alle 7 del mattino: era un grandissimo oratore e poi mi ha invitato dopo la svolta al consiglio nazionale del Partito Radicale, mi ha abbracciato e ha detto: 'Ora dobbiamo combattere insieme la battaglia per la libertà', questo mi ha molto commosso". E' quanto ha detto Achille Occhetto, prima di recarsi alla camera ardente di Marco Pannella allestita a Montecitorio, ricordando il leader dei Radicali italiani, scomparso il 19 maggio a 86 anni.