Milano (TMNews) - Gli Stati Uniti devono essere più aggressivi nel monitorare i casi di Ebola. Barack Obama torna a rassicurare gli americani dopo il caso della seconda infermiera contagiata dal virus in Texas. "Non appena a qualcuno viene diagnosticata l'Ebola, noi vogliamo un team di risposta rapido, in grado di essere sul posto il prima possibile, possibilmente in 24 ore per guidare l'ospedale locale passo per passo".Obama ha anche ribadito che il rischio di un'epidemia negli Stati Uniti è molto basso e il vero dramma si sta consumando in Africa. "Stiamo facendo in modo di non perdere di vista l'importanza della risposta internazionale a ciò che sta succedendo in Africa occidentale. Sono assolutamente fiducioso che si possa prevenire una grave epidemia negli Stati Uniti ma farlo diventa più difficile se l'Ebola infuria fuori controllo in Africa. Se accadrà, allora si diffonderà a livello globale".(Immagini Afp)