Roma, (TMNews) - "E' un onore essere qui, sono un suogrande ammiratore. Grazie per avermi ricevuto": così Barack Obama ha salutato Papa Francesco dopo una lunga e vigorosa stretta di mano. Sorrisi e battute tra i due alla fine di un colloquio privato durato 50 minuti, con scambio di doni finale nella Biblioteca privata. Obama ha regalato a Bergoglio una raccolta in scatola di legno e cuoio di semi del giardino della Casa Bianca, mentre il Pontefice gli ha donato due medaglie, una raffigurante un angelo che tiene uniti il Nord e il Sud del mondo, l'altra la pianta di Piazza San Pietro del Bernini, e l'Esortazione "Evangelii Gaudium". Doni anche alla delegazione statunitense. Poi il presidente afro-americano ha lasciato la Biblioteca vaticana per incontrare il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato vaticano, prima di proseguire la giornata al Quirinale.