Washington, (TMNews) - La Camera del Congresso americano approva l'accordo già varato dal Senato e l'America evita il default. Obama firma la legge che mette fine a 16 giorni di shutdown, la chiusura delle attività federali. Ma nel breve discorso che tiene dopo la notizia dell'accordo i suoi toni sono perentori:"C'è molto lavoro ancora da fare, inclusa la necessità di recuperare la fiducia degli americani persa nelle ultime settimane. Possiamo cominciarlo a fare concentrandoci sui temi che stanno loro a cuore".L'intesa raggiunta dai capigruppo del Senato, il democratico Harry Reid e il collega repubblicano Mitch McDonnell consente la riapertura dello Stato federale fino al 15 gennaio e finanzia il debito sino al 7 febbraio."Ancora una volta voglio ringraziare i leader dei due partiti per aver raggiunto questa intesa. Con la speranza che la prossima volta non si arrivi all'ultimo momento. Una delle cose che ho ripetuto durante questo periodo è che dobbiamo perdere l'abitudine di governare con le crisi".(Immagini Afp)