New York, (TMNews) - Il presidente americano Barack Obama ha concluso nelle Filippine il tour asiatico che lo ha portato anche in Giappone, Corea del Sud e Malaysia. Il viaggio è terminato con la firma di un accordo decennale grazie al quale le truppe americane avranno accesso alle basi militari delle Filippine, sulla falsariga di quelli firmati da Washington con Singapore e Australia. Il nuovo trattato amplierà la portata del Visiting Forces Agreement, l'accordo che permette alle truppe americane di trovarsi nelle Filippine per brevi periodi di esercitazioni congiunte.Le Filippine nel 1991 avevano bocciato la proposta di un nuovo trattato che avrebbe permesso agli Stati Uniti di tenere aperta la base navale a Subic Bay e quella aerea di Clark Airfield. Le basi americane non saranno riaperte, ma l'accordo segna comunque il ritorno dei militari americani nelle Filippine dopo oltre due decenni. L'obiettivo degli Usa è limitare l'aggressività militare ed economica della Cina, che rivendica la sovranità su territori, ricchi di risorse, di altri Paesi, nel mar della Cina meridionale e orientale.