Roma, (TMNews) - Non si arrestano gli sbarchi di migranti nel Canale di Sicilia. Al largo dell'isola è stato avvistato e soccorso un nuovo barcone carico di siriani, che ricorda una volta di più quanto sia vicina all'Europa la crisi che sta dilaniando quel Paese. Le motovedette della Guardia Costiera hanno infatti prestato aiuto a un peschereccio a sud di Capo Passero, con 221 migranti a bordo che sono risultati quasi tutti di origine siriana. Tra loro anche molti bambini, una donna sulla sedia a rotelle e una mamma con la figlioletta, Hammad, nata il 18 ottobre durante la traversata. Poche ore prima, nella notte tra il 21 e il 22 ottobre, un altro barcone, con 93 migranti a bordo, è stato soccorso e trasferito a Porto Palo, in provincia di Siracusa, in una operazione congiunta tra Guardia Costiera e Marina Militare. Tra loro a bordo 13 donne e 21 minori.