Roma, (askanews) - Il 12 novembre si celebra il Guinness World Records Day in tutto il mondo. Tra i primati più stravaganti, quello del giapponese Kenichi Ito, ottenuto a Tokyo correndo i 100 metri con i piedi e con le mani, come fosse a quattro zampe, in soli 15 secondi e 71.Chiamato anche l'"uomo-scimmia" per la sua capacità di muoverequasi contemporaneamente gli arti, Ito era entrato nel Guinness già cinque volte, ma lo scorso anno Katsumi Tamakoshi aveva battutto il suo ultimo record, completando i 100 metri in 15.86 secondi. Ora si è ripreso il primato.