Roma, 30 apr. (TMNews) - Il regime di Damasco continua a colpire i civili siriani con armi chimiche. Nuove conferme sono giunte da alcuni test indipendenti compiuti per conto del Telegraph dopo la raccolta di tre diversi campioni di terra fatti esaminare in un laboratorio britannico. Uno degli esperti coinvolti nel test ha confermato la raccolta di "prove inequivocabili sull'uso di cloro e ammoniaca contro i civili per due o tre settimane da parte del regime" siriano.Gli attacchi, che hanno coinvolto anche alcuni bambini, sarebbero stati compiuti tramite elicotteri. E questo restringerebbe il campo dei responsabili alle truppe fedeli al presidente Bashar al Assad, le uniche ad avere a disposizione mezzi aerei nel conflitto siriano.Il quotidiano ha ricordato che l'uso in guerra di "gas asfissianti, avvelenanti o di altro tipo", che possono essere prodotti anche con cloro e ammoniaca, sono espressamente vietati dal Protocollo di Ginevra, di cui la Siria è una dei firmatari. L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha già annunciato "una missione per far luce" sulla vicenda.