Il Cairo (TMNews) - Le bandiere nere dell'Isis nuovo simbolo del terrore in Medio Oriente. I miliziani dello Stato islamico hanno diffuso le immagini di altre atrocità: in Egitto, nella regione del Sinai controllata dagli jihadisti, quattro persone accusate di essere spie del Mossad sono state decapitate con modalità simili a quelle dell'esecuzione di James Foley. In Siria invece le milizie islamiste hanno massacrato 160 soldati di Damasco, che erano stati catturati nella provincia di Raqa. Stragi senza fine, che rendono ancora più fosco il già drammatico scenario mediorientale.