Bruxelles (askanews) - I due fuggitivi, sospettati di aver partecipato alla sparatoria nel quartiere Forest di Bruxelles, sono stati arrestati. Si tratterebbe di due fratelli, Khalid e Ibrahim El Bakraoui, ben noti alla polizia.La procura ha confermato che l'uomo rimasto ucciso nel blitz era armato di kalashnikov, ma che non si trattava di Salah Abdeslam, il super-ricercato dopo gli attentati di Parigi, né di Mohamed Abrini.Le perquisizioni sfociate in scontro a fuoco miravano a individuare dei 'falsari' di documenti, legati a circoli che potrebbero aver fornito materiale per la preparazione degli attacchi jihadisti a Parigi."Le perquisizioni erano iniziate come una operazione di routine nell'ambito delle indagini per gli attentati a Parigi, e si sono trasformatate in uno scontro a fuoco in cui sono rimasti feriti 4 poliziotti e una persona è stata uccisa. Le operazioni di polizia proseguono" ha detto in conferenza stampa il premier belga Charles Michel lanciando anche un appello alla calma.(immagini AFP)