Roma, (askanews) - Nuova tragedia in mare. Diciassette migranti hanno perso la vita, nel Canale di Sicilia, durante una traversata. A intervenire sono state le motovedette della Capitanerie di Porto, che hanno soccorso un gommone a sud di Lampedusa: a bordo i 16 corpi senza vita, morti presumibilmente per ipotermia e disidratazione, e 76 migranti tra cui due in condizioni critiche: uno è morto poco dopo essere stato trasportato all'ospedale. Nelle ultime 48 ore, le navi della Marina Militare impegnate nelle operazioni di sicurezza e sorveglianza marittima hanno soccorso 278 migranti.