Nuoro (askanews) - La Squadra mobile di Nuoro ha eseguito diversi arresti tra il personale di una struttura socio-assistenziale, accusati di maltrattamenti e abusi nei confronti di anziani ricoverati, alcuni dei quali malati e disabili.

Le ordinanza di custodia cautelare, due in carcere, una agli arresti domiciliari e tre con

obbligo di dimora, hanno riguardato la direttrice e cinque operatori della struttura gestita da una cooperativa sociale. Sono state effettuate anche decine di perquisizioni domiciliari.

Gli agenti della Mobile di Nuoro hanno raccolto prove dei maltrattamenti grazie anche a una serie di telecamere nascoste piazzate in varie zone della struttura che è stata sequestrata.