Buenos Aires, (TMNews) - Hanno aspettato tutta la notte in festa, poi sono scoppiati in un grido di gioia quando al Papa, nella lontana Roma, sono stati consegnanti i simboli del potere, l'anello del pescatore e il pallio: centinaia di fedeli si sono dati appuntamento in plaza de Mayo a Buenos Aires per la messa di inaugurazione del pontificato del compatriota Jorge Mario Bergoglio. Per loro è arrivata anche una sorpresa, la chiamata del Papa, che ha voluto dedicare uno speciale messaggio in spagnolo a chi aspettava la messa davanti alla cattedrale: "Dio è buono, Dio sempre perdona, Dio comprende. Non abbiate paura. Dio è il padre, avvicinatevi a Dio. E per favore non dimenticatevi di questo vescovo che sta lontano ma vi vuole molto bene. Pregate per me"."Grazie a Dio il Papa ha parlato con noi ci ha dedicato un saluto, con un affetto limpido che penso ci abbia emozionato tutti" commenta il prete Alejandro Dias, alla guida di un gruppo di giovani. Il sentimento è unanime, grande l'emozione di vedere un argentino Papa."E' molto difficile per un essere umano spiegare la parola fede: sono molto orgoglioso che sia stata scelta una persona come lui, sono molto orgoglioso e felice" dice questo fedele."Tutti noi amiamo Bergoglio - aggiunge una ragazza - è un momento storico e siamo tanto orgogliosi di lui".(immagini Afp)