Istanbul (TMNews) - Le ruspe e i buldozer sono al lavoro in poche ore hanno hanno smantellano le barricate erette a Gezi Park al termine di una notte di violenza brutale e di caos a Istanbul. Gli scontri nella capitale turca sono scoppiati dopo l'assalto ai dimostranti da parte della polizia, decine di migliaia di persone sono confluite verso Piazza Taksim, arrivando anche dalla sponda asiatica attraverso il Ponte sul Bosforo, per protestare contro il blitz delle forze antisommossa quasi fino quasi all'alba.La Piattaforma Taksim, i 116 movimenti della contestazione al premier turco Erdogan, ha denunciato le violenze, parlando fra l'altro di 'centinaia di manifestanti feriti' e decine di persone colpite dai proiettili di gomma. La polizia, secondo gli attivisti, ha attaccato indiscriminatamente anche donne e bambini. Ma non solo, alcuni manifestanti e medici hanno denunciato la possibile presenza di agenti chimici nell'acqua usata per gli idranti.La situazione rimane incandescente. Migliaia di persone sono scese in piazza per denunciare l'assalto anche ad Ankara, Smirne e in altre città del Paese.(immagini AFP)