Gettysburg, (TMNews) - In un immenso prato, in mezzo all'erba alta, nordisti e sudisti si sfidano ancora, 150 anni dopo Gettysburg. In Pennsylvania, vestiti con i costumi del 1863, in migliaia hanno rievocato una delle battaglie più cruente della guerra civile americana, quella considerata la chiave di volta per la vittoria dell'esercito nordista dell'Unione."I confederati avevano vinto molte battaglie prima di Gettysburg, ma quando tentarono di conquistare un territorio dell'Unione furono fermati. E accadde proprio qui", racconta uno degli organizzatori della rappresentazione in costume della grande battaglia."Vestire i loro panni - spiega uno dei tanti figuranti - dà un'idea di come potessero sentirsi i soldati. Soprattutto si prova il dolore e la fatica nel muoversi su e giù per queste colline così equipaggiati".Cannonate a salve, scontri a cavallo, accampamenti e imboscate. In 25mila figuranti hanno partecipato a questa spettacolare rappresentazione. E sono circa 200mila gli spettatori giunti in Pennsylvania per assistere ai dieci giorni di celebrazione della battaglia di Gettysburg. Di sera poi tutti si spostano al cimitero dei caduti: su ogni lapide è accesa una candela. In soli tre giorni a Gettysburg furono 8.000 i morti e decine di migliaia i feriti.(Immagini Afp)