Roma, (askanews) - Strade trasformate in fiumi in piena: la città di York nel nord dell'Inghilterra, è completamente sommersa dall'acqua. La storica cittadina presenta uno spettacolo piuttosto insolito: quartieri interamente sotto l'acqua, veicoli galleggianti e 500 imbarcazioni inondate. Gli abitanti trascorrono giornate intere a posizionare sacchi di sabbia davanti alle loro case per tentare di proteggersi contro la furia delle alluvioni, perchè le previsioni annunciano l'arrivo di una seconda ondata di maltempo.Nella notte è crollato l'antico ponte di Tadcaster, nello Yorkshire britannico. Il ponte del diciottesimo secolo non ha retto alla furia del fiume Wharfe e si è sgretolato. Il premier britannico David Cameron si è recato sui luoghi delle inondazioni per esprimere vicinanza e solidarietà alle popolazioni colpite, è stato criticato per la gestione dell'emergenza. Il governo ha mobilitato 500 militari e un migliaio sono pronti a muoversi nel caso in cui la situazione peggiori ulteriormente.