Roma, (TMNews) - Un premio per le bambine, i bambini e il diritto all'istruzione. Il Nobel per la Pace è andato a Malala Yousafzai e all'indiano Kailash Satyarthi, un indu e una musulmana, "per il loro comune impegno" a favore dei diritti dei bambini e "contro l'estremismo, perché i bambini devono andare a scuola e non essere sfruttati". Così il comunicato del Comitato norvegese.Kailash Sartyarthi, 60 anni, è stato promotore di molte iniziative pacifiche e gandhiane per denunciare lo sfruttamento economico dei bambini.Molto più celebre è Malala, ad appena 17 anni la più giovane premiata dal Nobel per la pace. Nel 2012 rimase vittima di un attentato dei talebani in Pakistan per il suo impegno a favore del diritto delle bambine di andare a scuola. Rischiò di morire. Da allora, una volta guarita, è diventata una figura iconica dei diritti delle bambine. Malala è "l'orgoglio del Pakistan" ha commentato il premier pachistano Nawaz Sharif.