Abuja, Nigeria (askanews) - Abubakar Shekau è vivo e lotta con loro. I miliziani islamisti nigeriani del Boko Haram hanno pubblicato un video in cui dichiarano che il loro leader storico è vivo e sempre al comando dell'organizzazione terroristica che sotto la sua guida ha intensificato gli attacchi iniziando a includere anche obiettivi civili, soprattutto chiese e scuole. Il video di 17 minuti in arabo e hausa, lingua diffusa in Nigeria, è stato postato sui social media.Negli ultimi tre anni Shekau ha organizzato feroci massacri ai danni della comunità cristiana in Nigeria mentre secondo Humans Right Watch, solo negli ultimi 5 anni, più di 3mila persone sono state uccise dai Boko Haram.Nel filmato un miliziano nigeriano ha anche riconfermato la fedeltà del gruppo ad al-Baghdadi, il leader dello Stato islamico che controlla ampie porzioni di territorio in Iraq e Siria, a cui i Boko Haram hanno giurato obbedienza nel marzo scorso.Shekau è sparito dai radar mediatici dal febbraio 2015 per ricomparire solo con un audio messaggio a settembre per contestare le affermazioni delle forze armate nigeriane che annunciavano grandi successi nella lotta contro i Boko Haram. L'assenza dell'enigmatico leader islamista ha innescato una serie di voci sulla sua morte o la sua destituzione dal comando dell'organizzazione anche per l'assenza dai video successivamente diffusi dai Boko Haram, segnale non trascurabile nel circuito della sua personalità egomaniaca.Nel video trasmesso in queste ore i miliziani nigeriani smentiscono anche le affermazioni del governo centrale secondo cui l'organizzazione sarebbe stata messa alle corde dall'offensiva lanciata dalle forze armate nigeriane.L'insurgency dei Boko Haram ha causato dal 2009 17mila vittime e costretto alla fuga 2,5 milioni di nigeriani.(Immagini Afp)