Abuja, (TMNews) - Una enorme esplosione in una stazione degli autobus vicino ad Abuja, in cui sono morte almeno 71 persone, mentre altre 124 sono rimaste ferite: è l'attacco più sanguinoso mai compiuto nella capitale nigeriana dal gruppo terroristico islamista Boko Haram, che dal 2009 ha dichiarato la guerra santa uccidendo migliaia di persone nel nord e nel centro del paese africano. Il bilancio è stato confermato dalla polizia nigeriana, ma un giornale locale, il Premium Times Nigeria, aveva riferito di almeno 200 morti.Il presidente nigeriano Goodluck Jonathan ha fatto visita alla stazione di autobus colpita dall'attacco, promettendo che la Nigeria sconfiggerà i terroristi. "Boko Haram è una brutta pagina della storia del nostro sviluppo... ma lo sconfiggeremo, la questione Boko Haram è temporanea", ha affermato il presidente, in carica dal 2010.Le esplosioni sono avvenute alle 6.45 ora locale, mentre moltissime persone stavano andando a lavorare nella capitale, che dista appena cinque chilometri. Una trentina i veicoli distrutti, soprattutto bus passeggeri.(fonte Afp)