Roma, (askanews) - Un codice di condotta per la Camera dei deputati, "sul modello di quanto fanno Francia, Germania, Inghilterra e l'Europarlamento, e una proposta di modifica del regolamento sottoscritta da 151 colleghi fino a questo momento, di forze politiche diverse". Lo ha ipotizzato, depositando una proposta di modifica del regolamento parlamentare, il deputato del Partito democratico Michele Nicoletti, presidente della delegazione italiana presso il Consiglio d'Europa. E' uno strumento, ha spiegato, che ha il fine di "introdurre degli standard di trasparenza, correttezza, onestà e responsabilità nell'esercizio della funzione parlamentare"."Io mi auguro - ha aggiunto Nicoletti - che questa proposta possa suscitare una discussione e che questo strumento, per quanto modesto, accanto ad altri strumenti - leggi migliori, controlli migliori e soprattutto costumi migliori - possano modificare la situazione drammatica di intreccio fra corruzione e politica che spesso noi viviamo".