New York, (askanews) - Ancora in piazza contro gli abusi della polizia. Migliaia di dimostranti hanno bloccato le strade di New York nella seconda notte di manifestazioni per protestare contro la decisione del gran giurì di non incriminare il poliziotto bianco che a luglio ha ucciso l'afroamericano Eric Garner.Le manifestazione segue l'onda di una serie di proteste per uccisioni di neri da parte di agenti bianchi, culminate nei fatti di Ferguson, la città del Missouri dove l'uccisione del giovane Michael Brown ha portato a una vera e propria rivolta.A New York migliaia di persone si sono riunite a Foley Square, vicino al quartier generale della polizia, mentre altri gruppi hanno attraversato il Ponte di Brooklyn.A gettare benzina sul fuoco anche il caso di Rumain Brisbon, un afroamericano ucciso da un poliziotto bianco in Arizona mercoledì. Le autorità a Phenix, infatti, hanno appurato che la vittima non era armata quando l'agente gli ha sparato contro.L'agente stava effettuando un controllo anti-droga all'esterno di un supermercato, quando ha visto Brisbon mettere le mani in tasca. L'agente ha creduto che l'uomo avesse una pistola e durante la colluttazione, ha sparato due volta, colpendo Brisbon sul torso, invece il 34enne stava prendendo delle pillole.(immagini AFP)