Roma, (TMNews) - Il caminetto fa chic ma inquina troppo. Per questo il sindaco di New York Bill De Blasio ha deciso un nuovo provvedimento destinato a costringere i newyorkesi a rinunciare ai loro sogni upper class. Dal prossimo primo di luglio sarà vietata la costruzione di nuovi caminetti.L intenzione dei legislatori è quella di ridurre le emissioni nocive nell atmosfera, dovute proprio alla combustione di legna e al fumo da essa prodotto. Va detto però che a parte una manciata di appartamenti extra-lusso, sono poche le case nuove che a New York vengono progettate con un caminetto.Secondo il dipartimento della Protezione ambientale, ogni caminetto produce in media 6,2 chilogrammi di polveri sottili ogni anno, contro i 23 grammi annuali di un caminetto a gas naturale. La restrizione non verrà applicata ai focolari esistenti, che potranno continuare a bruciare purché con legna speciale, quella con una percentuale di umidità inferiore al 20% (la maggior parte della legna in vendita rispetta già questo parametro).