Katmandu (askanews) - In Nepal le squadre di soccorso sono di nuovo duramente impegnate per cercare eventuali sopravvissuti alla nuova violenta scossa di magnitudo 7.3 sulla scala Richter che ha colpito il paese, provocando almeno 24 vittime e oltre 660 feriti, imponenti smottamenti di terreno e il crollo di decine di edifici secondo un primo bilancio provvisorio dell'Agenzia nepalese per le emergenze.Il terremoto, giunto 17 giorni dopo la prima scossa di magnitudo 7.8 che ha ucciso oltre ottomila persone, è legato a una sorta di reazione catena in un'area fortemente sismica, spiegano i geologi. I grandi terremoti sono infatti spesso seguiti da altri terremoti, a volte altrettanto potenti perché il movimento prodotto dal primo sisma aggiunge tensione su altri punti delle faglie destabilizzandole ulteriormente.Intanto si deve segnalare anche la scomparsa di un elicottero militare statunitense impegnato in una missione di assistenza alle vittime del terremoto. A bordo otto persone di equipaggio, sei militari americani e due nepalesi.(Immagini Afp)