Manila (TMNews) - Nelle Filippine è arrivato Rammasun, il Dio del Tuono, il primo tifone della stagione che in poche ore ha messo in ginocchio la popolazione.La tempesta ha scoperchiato le abitazioni, sradicato gli alberi e fatto volare in aria le auto, tanto nei piccoli villaggi dei pescatori come nella megalopoli di 12 milioni di abitanti, Manila, dove è andata via l'elettricità in molti quartieri, compreso quello degli affari. Le raffiche di vento hanno raggiunto i 250 chilometri orari.La Capitale dell'arcipelago al momento è completamente paralizzata. Almeno 350mila filippini hanno passato la notte nei centri di raccolta allestiti per sfuggire alla furia di Rammasun. Nonostante le precauzioni, però, si contano almeno una decina di vittime.Ogni anno le Filippine sono colpite in media da una ventina di tempeste di questo genere molte delle quali potenzialmente mortali, anche perché l'arcipelago rappresenta la prima barriera terrestre ai tifoni che arrivano dall'Oceano Pacifico.Ner 2013 il devastante tifone Hayan ha causato la morte di oltre 7mila persone.(Immagini Afp)