Betlemme (TMNews) - Incontrerà un centinaio di bambini rifugiati, dei campi profughi di Dheisheh, Aida e Beit Jibrin. È questo, il Phoenix Center a sud di Betlemme, luogo dove Papa Francesco fa tappa nel suo viaggio in Terra Santa. Una delle visite più importanti, fortemente voluta dal Papa per abbracciare i profughi di tutta la Palestina.Fondato nel 1949, il grande campo ospita oltre 3.500 palestinesi provenienti da 45 villaggi a ovest di Gerusalemme e Hebron fuggiti durante la guerra arabo-israeliana del 1948. Il direttore del Centro, Mohammad Lahham: "Il Papa porterà un messaggio di pace e di speranza per tutti noi, cristiani, ebrei e palestinesi. E visitando i rifugiati palestinesi intende portare all'attenzione di tutti la questione del diritto al ritorno: un messaggio di giustizia e di rispetto".Inizialmente i rifugiati vivevano in tendopoli. Verso la fine degli anni Cinquanta, l'Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso e l'Occupazione ha iniziato a costruire blocchi di cemento modello container.