Washington, (TMNews) - La paura dell'estremismo islamico aumenta di giorno in giorno nei paesi musulmani, dal Medio Oriente fino al Sud-est asiatico, secondo un sondaggio condotto dall'Istituto americano Pew che ha intervistato 14.200 persone di 14 paesi musulmani.I gruppi estremisti come Boko Haram, Al-Qaida, Hezbollah e Hamas stanno perdendo sostegno nell'opinione pubblica musulmana e anche il numero di persone favorevoli agli attentati suicidi contro civili è considerevolmente diminuito negli ultimi dieci anni.In Libano, paese confinante con la Siria, il 92% delle persone intervistate ha detto di avere paura dell'avanzata dell'estremismo islamico, una percentuale in aumento di 11 punti rispetto al 2013. In Asia, "maggioranze consistenti della popolazione del Bangladesh (69%), del Pakistan (66%) e della Malaysia (63%) hanno paura dell'estremismo islamico", rileva l'istituto di ricerca, mentre in Indonesia la percentuale è nettamente inferiore, appena il 40%.In Nigeria, la maggioranza della popolazione (79%) afferma di opporsi a Boko Haram, mentre il 59% dei pachistani dice di odiare i talebani. Una maggioranza di misura dei palestinesi (53%) nutre un'opinione sfavorevole nei confronti di Hamas, percentuale che sale al 63% nella Striscia di Gaza.Sempre secondo il sondaggio, il 46% dei palestinesi giustifica gli attentati kamikaze contro i civili, mentre nel 2007 erano il 70%.