Milano, (TMNews) - Grazie alla denuncia di una vittima, la polizia di Stato ha arrestato a Palermo il titolare di un piccolo negozio di alimentari e un suo complice, rappresentante di commercio, accusati di usura. L'esercizio commerciale aveva sistemi di allarme sofisticati e godeva di una rete di protezione costituita da vigilanze, anche fisiche, di persone compiacenti. Nel negozio gli agenti hanno trovato denaro contante e promemoria delle cospicue somme prestate a usura, perché gravate da tassi pari almeno al 10% mensile. Le indagini sono orientate ad accertare le identità di ulteriori complici che possano avere svolto un ruolo nel giro di usura