Il ct azzurro non scioglie ancora le riserve sul suo futuro