Roma, 8 gen. (askanews) - A Kryvorivnya, paesino dei Carpazi in Ucraina, i cristiani ortodossi hanno celebrato il Natale il 7 gennaio cantando le canzoni tipiche della stagione e soffiando nei corni. La tradizione caduta in disuso durante gli anni sovietici è rinata con l'indipendenza dell'Ucraina. Per tradizione però a cantare e suonare sono solo gli uomini."Non è Natale senza musica di Natale" spiega un cantore. "E' una tradizione da generazioni. Era scomparsa con il periodo sovietico ma è tornata con l'indipendenza dell'Ucraina".