Milano (askanews) - "Ho dato una mano", così il Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano ha risposto a chi gli chiedeva del suo contributo alla riuscita di Expo dopo la visita a Padiglione Italia. Accolto dalla padrona di casa Diana Bracco, Napolitano ha firmato la Carta di Milano. "Ha firmato la Carta di Milano - ha detto la presidente di Expo Spa - e ci ha fatto una bellissima dedica sul librone delle firme".I visitatori del secondo giorno di apertura di Expo hanno fatto la fila per visitare la mostra del Padiglione italiano e hanno potuto guardare da vicino l'architettura del Palazzo, con le sue trame che ricordano tanto le foreste quanto le migliori visioni dell'architettura contemporanea.E alla fine, grazie a un gruppo di musicanti ungheresi, c'è anche il tempo per fare festa a passo di danza.