Roma (TMNews) - A poche ore dal richiamo alle forze politiche italiane, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, incontrando il corpo diplomatico, torna a parlare della situazione italiana. "Si deve porre fine - ha detto il Capo dello Stato - a quella fragilità endemica che ha caratterizzato in passato le sorti di troppi governi".Napolitano, poi è tornato a sollecitare le riforme istituzionali. "Il risultato di una indispensabile maggiore continuità nell'azione di governo e realizzabile solo attraverso modifiche da tempo delineate ma finora mai giunte ad approvazione conclusiva del Parlamento nella seconda parte della Costituzione. Si tratta di un disegno di riforme che proprio ieri ho chiamato tutte le forze politiche di maggioranza e opposizione a discutere e definire nei prossimi mesi".Il Presidente, infine, ha invitato l'Europa a fare del lavoro giovanile la propria priorità e ha nuovamente messo in guardia sui rischi dei populismi e dei nazionalismi.