Milano (TMNews) No alle "immotivate preclusioni" sui candidati alla Consulta e al Csm. Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha diffuso una nota sull'attuale paralisi del Parlamento. "Ove finiscano per prevalere immotivate preclusioni nei confronti di candidature di altre forze politiche o la settaria pretesa di considerare idonei solo i candidati delle propria parte - ha scritto il Capo dello Stato - il meccanismo si paralizza".Napolitano, poi, ha aggiunto che "il succedersi senza risultati conclusivi delle votazioni del Parlamento in seduta comune per la elezione dei componenti laici del Csm e dei giudici della Corte Costituzionale destinati a succedere ai due che hanno completato il mandato, solleva gravi interrogativi".Un monito forte, quello del Presidente, che ha richiamato i partiti a "tassative convergenze" su nomi che possano ottenere il voto del Parlamento.