Milano, 22 apr. (TMNews) - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dice no, nel suo discorso alle Camere, alla "contrapposizione" tra "piazza e Parlamento" o tra la "Rete" e i partiti. Napolitano ha poi osservato che "la Rete fornisce accessi preziosi alla politica, inedite possibilità individuali di espressione e di intervento politico e anche stimoli all'aggregazione e manifestazione di consensi e didissensi". "Ma non c'è partecipazione realmente democratica, rappresentativa ed efficace alla formazione delle decisioni pubbliche - ha concluso - senza il tramite di partiti capaci di rinnovarsi o di movimenti politici organizzati, tutti comunque da vincolare all'imperativo costituzionale del 'metodo democratico'".