Catania, (TMNews) - Bagno di folla per Giorgio Napolitano a Catania. Il Presidente della Repubblica è stato accolto da centinaia di studenti in festa, che l'hanno applaudito e hanno scandito il suo nome all'uscita da Palazzo degli Elefanti, sede del Comune. Napolitano si è fermato a salutare e a stringere le mani a chi lo aspettava, durante il percorso verso la cattedrale, che ospita le reliquie di Sant'Agata, patrona di Catania."Questa è una città che si muove, è importante" ha detto il Presidente, che ha ricevuto in regalo da una signora un fiore bianco da donare alla santa. In municipio Napolitano ha incontrato Serena Cacciola, la studentessa universitaria da lui citata nel messaggio di fine anno perchè aveva ricevuto una sua lettera. "Una grande emozione: non me l'aspettavo e mi ha fatto piacere averlo incontrato. Sappiamo tutti che ci sono ragazzi laureati e diplomati costretti ad emigrare perchè non c'è lavoro: mi aspetto che il governo dia una svolta a questo disagio giovanile, partendo dalla scuola".La ragazza, che viene da Linguaglossa, centro della cintura dell'Etna, ha regalato al Presidente due libri: uno sulla storia del suo paese e l'altro su un artista locale, e un cd di musica realizzato da suo nonno. Tra gli appuntamenti catanesi di Napolitano: la cerimonia di apertura dell'Anno Accademico e la visita allo stabilimento di STMicroelectronics.