Napoli (TMNews) - A Napoli i Vigili urbani rischiano di restare a piedi dopo che due gare d'appalto per la fornitura dei servizi di assicurazione per i mezzi della Polizia locale sono andate deserte, come spiega il rappresentante locale della Cgil Funzione pubblica, Gennaro Martinelli."Non c'è nessuna società di assicurazione che intende dare i propri servizi al Comune, visto che il Comune è un cattivo pagatore, cioé l'ultima società pagata è maggio 2008 quindi sono 4 anni e mezzo che le ditte non vedono un soldino per i servizi che hanno reso".La diretta conseguenza è che 135 mezzi, tra automobili, motociclette e carri gru rischiano di rimanere in garage perché non assicurati. A complicare la situazione, inoltre, la scarsa disponibilità di fondi per divise e altre dotazioni essenziali come gli apparati radio."Non escono più i servizi notturni perché gli operatori non hanno le tute previste e gli apparati previsti dal Decreto 81quelli di alta visibilità, pettorine catarifrangenti che le amministrazioni comunali non hanno mai pensato di dover comprare".Il Comune dal canto suo, però, rassicura: per risolvere il problema di liquidità - ha spiegato il vicesindaco Tommaso Sodano - è previsto un piano di rientro decennale, per cui da subito i tempi di pagamento si ridurranno notevolmente e le compagnie assicurative potranno partecipare alle gare d'appalto senza il timore di dover attendere tempi biblici prima di essere saldate.